81. Alkioni Papadaki
Il viaggio che sognavamo



Dopo il successo del fortunato Il colore della luna (Crocetti 2007), il nuovo romanzo di Alkioni Papadaki.

All’inizio sembra una storia felice.
L’amore splendido tra Ioannis, medico dal cuore nobile, e la bellissima Arghirula, la sirena figlia del pescatore. E la loro bambina, Apollonìa, dai grandi riccioli biondi, come i fiori delle magnolie.
Poi un giorno tutto va in frantumi.
Nasce Rorò. E la madre Arghirula scompare.
Una zia dovrà crescere due bambine, anche se la sua anima è un sole spento, e il suo abbraccio un fascio di rami secchi. Colpa della sofferenza, della tenerezza che lei non ha mai avuto.
Rorò cresce e diventa Arghirenia.
E i giorni felici sono rari quanto i gigli della sabbia.
Ma esistono ancora sogni che aspettano di essere vissuti. E un viaggio che aspetta una partenza.

Un libro delicato e tenace, come una rosa fiorita nel cuore dell’inverno.

NOVITÀ – disponibile



81. Alkioni Papadaki
Il viaggio che sognavamo
trad. di Valentina Gilardi
pp. 394, € 16,00
2009

ISBN 88-8306-204-9
NOVITÀ

Notizie sull’autore:
Alkioni Papadaki è nata nel villaggio di Nio, nei pressi della Canea, a Creta. Ha studiato Letteratura francese. È autrice di tredici romanzi, tradotti in molte lingue, tra cui Il colore della luna (Aristea 65). Vive ad Atene.


 


82. Kostas Akrivos
PanDemonio



Il Monte Athos è l’icona vivente – meravigliosa e paradossale, provocatoria e anacronistica – del glorioso passato di Bisanzio, scampata per incanto all’ingiuria dei secoli.
A sconvolgerne il millenario equilibrio, scatenando un vero e proprio PanDemonio – nell’omonimo, coinvolgente romanzo di Kostas Akrivos – è il misterioso ritrovamento del cadavere di una giovane donna, scoperto dai monaci terrorizzati proprio nella cella di un monastero dell’Athos (luogo in cui da oltre un millennio è vietato l’accesso alle donne).
La morte è il risultato di uno scandalo sessuale? O è dovuta a un complotto contro la Grecia? C’è lo zampino di Satana? O la vera causa è qualcosa di ancora più spaventoso?
Un romanzo intenso, come la vita. Pur avendo le apparenze di un giallo, non lo diventa mai veramente. Ma, come talora succede, va oltre le nostre fantasie.

NOVITÀ – disponibile






82. Kostas Akrivos
PanDemonio
trad. di Claretta Candotti
pp. 270, € 14,50
2010

ISBN 978-88-8306-212-4
NOVITÀ

 


 

83. Andreas Mitsu
L’amante di Antigone



Una donna meravigliosa, Antigone.
Un alberguccio di terza categoria.
Il ghigno malvagio di un ricattatore.
Un marito ufficiale di polizia, “un uomo mostruoso dai baffi folti come una spazzola, che ricordava gli arcigni soldati prussiani del XIX secolo, o i familiari personaggi dei poliziotti di certi film di Charlot”, e l’amante di Antigone, “fragile” come “una miniatura”, che sprofonda nella sua stupidità, e arriva quasi a convincersi che gli sarà data un’altra vita, un’altra occasione.
E che questa non lo riguarda.
Così, come capita a molti, si perde la propria vita per delicatezza.
Vorremmo solo stare in pace, gettare l’ancora da qualche parte.

“L’albero vuole stare tranquillo, ma il vento non lo lascia”, dice un vecchio proverbio cinese.

FUORI CATALOGO




 

 

 



83. Andreas Mitsu
L’amante di Antigone
trad. di Angela Urbano
pp. 128, € 12,50
2010

ISBN 978-88-8306-209-4
FUORI CATALOGO

 


 

84. Zyranna Zateli
Ultima venne la morte


Una notte senza luna, nel misterioso Nord della Grecia.
La magia di un pesco in fiore. E un pianto femminile.
Sarà così che Dafkos conoscerà Zina, il Moscondoro.
Da un delicato abbraccio amoroso nascerà Serkas,
e con lui prenderà avvio una saga memorabile.
Poi verranno il vento e i fulmini,
la luce e le stagioni, i sogni e le passioni
degli uomini, i dolori e le loro consolazioni,
la vita e la Crudele Signora.


Zyranna Zateli è la più grande scrittrice greca vivente.
Dopo il grande successo di E alla luce del lupo ritornano (Crocetti 1999, 2004), Ultima venne la morte è forse il capolavoro della scrittrice greca.
Con questo libro straordinario ha vinto nel 2003 il Premio Nazionale Greco per il miglior romanzo dell’anno.

NOVITÀ – disponibile

84. Zyranna Zateli
Ultima venne la morte
trad. di Valentina Gilardi
pp. 652, € 25,00
2010, 2012

ISBN 978-88-8306-205-6

Nuova edizione 2012

Disponibile in libreria

Notizie sull’autore:
Zyranna Zateli è nata nel 1951 a Sochò, vicino a Salonicco, dove è vissuta fino al 1969. Nel 1973, dopo un vagabondaggio all’estero, si ritrovò su un treno per Atene. Dal 1976 al 1979 prese lezioni di teatro, ma si rese conto che la sua vera inclinazione era la letteratura. Abbandonò quindi la scena prima ancora di averla calcata, e si dedicò alla scrittura, cosa che del resto faceva già da tempo. Dal 1981 vive tra la Grecia, la Francia e il Portogallo. Nel 1984 uscì la sua prima raccolta di racconti, La fidanzata dell’anno scorso (tradotta in italiano e pubblicata in questa stessa collana, Aristea 14), e la seconda nel 1986, Nella desolazione con grazia. E alla luce del lupo ritornano (1993) è il suo primo romanzo.
Nel maggio 2004 è uscita la seconda edizione, riveduta e corretta.


 









 

CROCETTI EDITORE
Via E. Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277

EditRegion4

 

CREDITS CHI SIAMO INFO LINKS